Vai al contenuto principale

Profili professionali

Profilo professionale e sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

Il corso prepara alla professione di:

  1. Tecnici della preparazione alimentare - (3.1.5.4.1)
  2. Tecnici della produzione alimentare - (3.1.5.4.2)
  3. Tecnici dei prodotti alimentari - (3.2.2.3.2)

Funzione in un contesto di lavoro:

Approvvigionamento delle materie: opera nell'azienda alimentare nel reparto relativo al reperimento delle materie prime prestando particolare attenzione all'origine del prodotto, alla sua genuinità e alla sicurezza alimentare.
Gestione e controllo dei processi di trasformazione alimentare con particolare riferimento agli aspetti tecnologici ed impiantistici relativi alle varie fasi dei processi produttivi, controllandone l'efficienza e tutti gli aspetti legati all'igiene e alla sicurezza alimentare.

Programmazione e controllo degli aspetti igienico sanitari e della sicurezza predisponendo i piani di autocontrollo aziendale, redigendo e verificando la documentazione necessaria, istruendo il personale che opera all'interno dell'azienda e partecipando alle verifiche ispettive.

Gestione dei processi di distribuzione e commercializzazione: ha il ruolo di divulgare informazioni tecniche relative ai prodotti finiti e di proporne l'utilizzo alle aziende.

Gestione e controllo dei processi di somministrazione degli alimenti: opera nelle aziende della ristorazione supervisionando le fasi di preparazione e distribuzione delle derrate alimentari con particolare attenzione agli aspetti relativi alla sicurezza alimentare.

Analisi chimico-fisiche e microbiologiche di materie prime, semilavorati, prodotti finiti nell'ambito del controllo qualità all'interno delle aziende o di laboratori specializzati.

Competenze associate alla funzione:

Approvvigionamento delle materie: applica competenze di tipo tecnologico, microbiologico, analitico, legislativo ed economico.
Gestione e controllo dei processi di trasformazione alimentare: applica competenze ingegneristiche, tecnologiche, microbiologiche e analitiche (chimico-fisiche e sensoriali).

Programmazione e controllo degli aspetti igienico sanitari e della sicurezza: applica competenze tecnologiche, microbiologiche, analitiche, legislative legate alla sicurezza alimentare.

Gestione dei processi di distribuzione e commercializzazione: applica competenze legislative, economiche e di marketing.
Gestione dei processi di somministrazione degli alimenti: applica competenze tecnologiche, microbiologiche, legislative, economiche e analitiche.

Analisi chimico-fisiche e microbiologiche: applica competenze microbiologiche e analitiche (chimico-fisiche e sensoriali).

Tutte le competenze necessarie allo svolgimento delle funzioni sono state acquisite dal laureato nel corso dei tre anni di studio.

Sbocchi occupazionali:

L'attività professionale del laureato in Tecnologie Alimentari, in maniera diversificata in funzione dell'ambito formativo prescelto, si svolge principalmente nelle industrie alimentari e in tutte le aziende che operano per la produzione, trasformazione, conservazione e distribuzione dei prodotti alimentari; la distribuzione e somministrazioni di pasti; negli Enti pubblici e privati che conducono attività di analisi, controllo, certificazione ed indagine per la tutela e la valorizzazione delle produzioni alimentari. Il laureato esprime la sua professionalità anche in aziende collegate alla produzione di alimenti, che forniscono materiali, impianti, coadiuvanti ed ingredienti. Il laureato in Tecnologie Alimentari può continuare il percorso formativo per il conseguimento della Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari.

 

Ultimo aggiornamento: 21/09/2018 23:23
Location: https://www.tal.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!